Drucken

Italiano

Il nostro studio svolge tutte le attività del settore notarile: redazione di ogni tipo di contratto (compravendite, donazioni ecc.), atti e adempimenti delle società, testamenti e pratiche successorie, convenzioni matrimoniali, consulenza giuridica e fiscale.Al fine di fornire ai nostri clienti un'assistenza completa ed integrata, e di valutare ogni aspetto - anche di carattere fiscale - inerente al caso concreto, siamo a disposizione per fissare un primo colloquio gratuito e non impegnativo, che permetta al cliente di esporre in modo completo la sua volontà, e al notaio di fornire la sua consulenza in merito alla scelta più corrispondente al risultato pratico prospettato. Ogni pratica viene seguita con competenza e precisione, nella consapevolezza dell’importanza che l’atto notarile riveste per le parti.

L’acquisto e la vendita di un immobile segnano sempre passaggi importanti della vita. Dall’acquisto della propria abitazione all’investimento, dalla trasformazione del patrimonio ai cambiamenti generazionali: in ogni caso, l’acquisto o la vendita di un immobile non sono cose da prendere alla leggera.
Proprio per tale importanza offriamo alcune indicazioni sul relativo trattamento fiscale e sugli adempimenti conseguenti all’acquisto. Si tratta infatti di operazioni estremamente complesse, che non possono essere affrontate senza il consiglio di un esperto. Il notaio Dr. Erfried Bäck e il suo studio sono a vostra disposizione per offrirvi una consulenza qualificata.

Una delle differenze fondamentali tra l’Austria e l’Italia è rappresentata dal sistema del libro fondiario vigente in Austria: Il catasto (o libro fondiario), in cui vengono iscritti i beni immobili, è un registro tenuto presso i tribunali distrettuali. Il sistema tavolare è caratterizzato dai principi di pubblicità e di priorità. Il principio della priorità protegge il rango di un’iscrizione. Il principio di pubblicità protegge invece l'acquirente in buona fede; egli può fidarsi dei fatti riportati nel catasto. Ciò che è iscritto vale, ciò che non è iscritto non vale.
Per il diritto austriaco il contratto di compravendita immobiliare costituisce soltanto il titolo legale per il trasferimento della proprietà.  L’acquisto della proprietà immobiliare avviene infatti solo con l'iscrizione nel libro fondiario che ha carattere costitutivo. Si diventa quindi proprietario di un bene immobile solo con la registrazione nel registro immobiliare.
Per la compravendita di un immobile sito in Austria è quindi assolutamente necessario munirsi di un attuale estratto catastale dal quale risultano il nome del proprietario, eventuali vincoli gravanti sull’immobile per effetto di ipoteche o servitù varie (ad esempio l’esistenza di servitù o di usufruttuari) nonché eventuali diritti di prelazione verso terzi. Il nostro studio notarile è a vostra disposizione per fornirvi estratti catastali e darvi ogni chiarimento in merito.

Nel momento in cui decide di acquistare un dato immobile, l’offerente solitamente presenta al venditore un’offerta (scritta), contenente gli elementi principali del successivo contratto di compravendita, quali per esempio il prezzo e l’oggetto della compravendita. Va sottolineato che l’offerente, con l’accettazione della sua offerta da parte del venditore, è giuridicamente vincolato. Nella preparazione dell’offerta è pertanto raccomandabile farsi aiutare dal notaio di fiducia.

Qualora il proprietario intenda alienare il proprio immobile, può richiedere al tribunale presso il quale si trova il libro fondiario la cosiddetta “annotazione a rango” della prevista alienazione dell’immobile. Il tribunale, una volta approvata la richiesta che deve essere sottoscritta in forma autenticata, rilascia una sola copia della decisione che viene trasmessa a colui nominato nella richiesta. Una volta compiuta la compravendita, l’avente diritto, presentando la decisione a rango, può chiedere l’iscrizione del suo diritto di proprietà e far cancellare eventuali registrazioni avvenute dopo l’emissione della sua decisione a rango.

Una volta raggiunto un consenso sul contenuto del contratto, di solito le parti incaricano il notaio con la stesura del contratto di compravendita. Il nostro studio è a vostra disposizione per rispondere alle vostre domande, esaminare con voi tutti gli aspetti e le conseguenze di un atto di compravendita immobiliare, redigere il contratto di compravendita ed occuparsi della procedura di iscrizione.
In seguito, il contratto di compravendita del bene immobile deve essere firmato dinanzi al notaio da entrambi i contraenti. Vale evidenziare però, che la prestazione della firma non comporta ancora il passaggio di proprietà dell’immobile. Esso, infatti, sopraggiunge con l’iscrizione al catasto.

Tenuto conto che la proprietà dell’immobile non si acquista al momento della firma del contratto, nella maggiorparte dei casi, le parti incaricano il notaio di fungere da fiduciario: Il prezzo d’acquisto viene versato al notaio, il quale, a sua volta, lo trasferisce su un conto fiduciario presso la banca fiduciaria notarile austriaca, un istituto finanziario creato appositamente per lo svolgimento di contratti notarili. Il notaio provvederà a versare il prezzo d’acquisto sul conto del venditore non appena si saranno creati i presupposti accordati fra le parti oppure sarà subentrata un’altra condizione concordata.
Il notaio, in sua qualità di fiduciario, tutela gli interessi di ambedue le parti, ovvero l’interesse del venditore ad ottenere il ricavato dalla vendita il più velocemente possibile e l’interesse dell’acquirente ad assicurare il suo diritto di proprietà.Anche questo aspetto rivela la complessità della materia e le grandi differenze legali tra l’Austria e l’Italia e dimostra quanto sia importante affidarsi sin dall’inzio ad un notaio il quale si prenda cura di tutte le pratiche necessarie alla compravendita.

È consuetudine che all’atto della sottoscrizione del contratto di compravendita anche le imposte vengano versate al notaio che si fa carico degli adempimenti fiscali. Sotto il punto di vista fiscale, infatti, l’acquisto di un immobile sito in Austria genera una serie di imposte, quali in particolare: l’imposta sugli acquisti immobiliari e l’imposta catastale. Come illustrato sopra, dalla compravendita immobiliare deriva l’iscrizione del nuovo proprietario presso il catasto. Questa iscrizione comporta, appunto, l’applicazione dell’imposta catastale.

Poiché gli aspetti giuridici e fiscali relativi ad una compravendita immobiliare sono tanti, alle seguenti sfaccettature si fa solo accenno:
Ogni “Land” emana un proprio piano territoriale per definire come determinate aree possano essere utilizzate. I singoli comuni, in base a questo piano, mettono poi a punto un loro piano di destinazione d'uso. Per poter valutare se, ad esempio, su un determinato fondo possa essere costruito un certo (tipo di) edificio, è consigliabile consultare un notaio.
In Austria è in vigore una legge sul trasferimento dell’immobile, il cui scopo è quello di controllare il trasferimento di suolo. Per determinate transazioni immobiliari occorre perciò il nullaosta delle autorità locali.La compravendita d’immobili è normalmente una operazione esente da IVA, ciò nonostante è possibile optare per l’applicazione dell’IVA.

E’ importante muovere i vari passi nel difficile mondo della compravendita immobiliare con il piede giusto: lasciatevi guidare dal vostro notaio di fiducia. Il notaio Dr. Erfried Bäck e il suo studio sono a vostra disposizione per rispondere alle vostre domande, al fine di garantirvi, sia dal punto di vista giuridico sia sotto il profilo fiscale, il buon esito dell’operazione che intendete compiere.